POETI

Paul  Éluard – una poesia “Lei è in piedi”


Donna in amore

.


Lei è in piedi sulle mie palpebre
E i suoi capelli sono nei miei
Lei ha la forma delle mie mani
E il colore dei miei occhi
Lei si è inabissata nella mia ombra
Come una pietra nel cielo.


Lei ha sempre gli occhi aperti
E non mi lascia dormire.
I suoi sogni pieni di luce
Fanno evaporare i soli
Mi fanno ridere piangere e ridere
Parlare senza avere niente da dire.

I surrealisti francesi. Poesia e delirio. A cura di Pasquale Di Palmo (Stampa Alternativa, 2004)
traduzione di Gianni Priano

Paul  Éluard, pseudonimo del poeta francese Eugène Grindel (Saint-Denis, Parigi, 1895 – Charenton-le-Pont 1952). Tra i maggiori esponenti del surrealismo, ha raggiunto il vertice della propria opera con Poésie ininterrompue (1945).

da Enciclopedia Treccani online

la biografia completa Qui: https://www.treccani.it/enciclopedia/paul-eluard/


lavora in biblioteca. Terminati gli studi in Giurisprudenza e in Teologia ha continuato ad approfondire i contenuti di alcune correnti spirituali d’oriente e d’occidente, ampliando, allo stesso tempo, la sua ricerca poetica. Nel corso degli ultimi anni suoi contributi, sulla poesia e la parola, sono stati pubblicati da Fara Editore e dalle Edizioni CFR. É stato condirettore della collana di scrittura, musica e immagine “La pupilla di Baudelaire” della casa editrice Le loup des steppes. In poesia ha pubblicato Legni (Ladolfi Editore, 2014 - Premio “Oreste Pelagatti” 2015), il libro d'arte Borgo San Giovanni (Fiori di Torchio, Seregn de la memoria, 2018). Al di qua di noi (Arcipelago itaca Edizioni, 2023) è la sua ultima raccolta.

Lascia una risposta