POETI

Charles Simic – da “Hotel insonnia”


Macelleria

.


Qualche volta cammino a notte fonda
e mi fermo davanti a una macelleria chiusa.
C’è solo una luce nel negozio,
la luce del forzato che scava il suo tunnel.


Un grembiule pende dall’uncino:
il sangue lo macchia con la mappa
dei grandi continenti di sangue,
i grandi fiumi e gli oceani di sangue.


Ci sono coltelli luccicanti come altari
in una chiesa buia
dove portano lo storpio e l’imbecille
perché siano risanati.


C’è un ceppo di legno per rompere le ossa,
ben raschiato – un fiume disseccato
fino al greto dove vengo nutrito,
dove profonda nella notte sento una voce.


Charles Simic, Hotel Insonnia (Adelphi 2002)
A Cura di Andrea Molesini

Foto di Dino Ignani


Charles Simic, poeta e saggista statunitense di origine serba (Belgrado 1938 – Dover 2023). Docente emerito di Letteratura americana e scrittura creativa alla University of New Hampshire, è autore di poesie di semplice eleganza in cui ritrae con versi che attingono all’immediatezza del parlato gli eventi minimi del quotidiano. Insignito del premio Pulitzer nel 1990, molta della sua produzione è raccolta in Selected poems: 1963-2003 (2004); tra le sue pubblicazioni più recenti occorre citare Hotel Insomnia (1992; trad. it. 2002),  Il cacciatore d’immagini (2005),  Club midnight, 2008).

La biografia completa Qui: https://www.treccani.it/enciclopedia/charles-simic/

lavora in biblioteca. Terminati gli studi in Giurisprudenza e in Teologia ha continuato ad approfondire i contenuti di alcune correnti spirituali d’oriente e d’occidente, ampliando, allo stesso tempo, la sua ricerca poetica. Nel corso degli ultimi anni suoi contributi, sulla poesia e la parola, sono stati pubblicati da Fara Editore e dalle Edizioni CFR. É stato condirettore della collana di scrittura, musica e immagine “La pupilla di Baudelaire” della casa editrice Le loup des steppes. In poesia ha pubblicato Legni (Ladolfi Editore, 2014 - Premio “Oreste Pelagatti” 2015), il libro d'arte Borgo San Giovanni (Fiori di Torchio, Seregn de la memoria, 2018). Al di qua di noi (Arcipelago itaca Edizioni, 2023) è la sua ultima raccolta.

Lascia una risposta